A caccia di Mostri!!!

url15

Qui DrillMaster, vi sto scrivendo da un gigantesco altopiano antimeridiano dove ho conosciuto un marinaio che mi ha appena narrato un’antica storia:

“From the abyss’ darkest cave
Comes the master of the wave
Consumer of the world entire
Devil of the sea most dire
Fear it as you fear the grave.”

Non so per quanto riusciró a stabilire un contatto radio vagamente apprezzabile quindi bando alle ciance e diamo uno sguardo a questo capitolo di Capcom.. Monster Hunter 3 ULTIMATE.

 Panoramica Generale

monster_hunter_3

Per i fan della saga, il gioco riprende qualche contenuto di Monster Hunter Tri, uscito per Nintendo Wii nel 2009 e di Monster Hunter Portable (Play Station Portable), anno di pubblicazione 2010.

Inseriamo il gioco nel Nintendo 3Ds e godiamoci il filmato. Si nota subito l’effetto 3D della consolle, decisamente gradevole e bello da vedere. I programmatori hanno svolto un ottimo lavoro di sfruttamento della grafica 3D, elemento che viene apprezzato al meglio nel caso possediate un 3Ds XL.

Voglio subito dirvi una cosa: se avete qualche soldo da investire e non lo avete giá fatto, prendetevi assolutamente il Circle Pad Pro: come potete vedere dalle immagini, questa periferica aggiunge alla consolle il tanto agognato secondo joystic analogico, rendendo l’esperienza di gioco decisamente piú fruibile. Senza il Circle Pad Pro infatti, sarete praticamente costretti a giocare con il pennino perennemente tra le dita per spostare la visuale, tenendo tutta la consolle con la mano sinistra. Avendo provato personalmente l’esperienza prima di scrivere questa recensione sul mio Nintendo 3Ds XL, posso assicurarvi che anche solo dopo un’ora di gioco, l’affaticamento al polso sinistro misto alla frustrazione per la scomoditá dell’esperienza videoludica, mi ha portato ad abbandonare la sessione. Adottando il Circle Pad Pro invece, l’esperienza di gioco diventa molto piú interessante e rilassante. Le due mani sulla consolle infatti, permettono di avere sempre sott’occhio entrambi gli schermi e potersi muovere facilmente sia sull’ambientazione di gioco, sia sui menú delle locazioni e dell’inventario.

Second_Circle_Pad_Add-On nintendo_3ds_xl_circle_pad_pro

L’importanza del Tutorial….

Dopo un breve intermezzo nel quale vi dovrete cimentare nella creazione del personaggio (potete fare sia uomo che donna), verrete catapultati nel villaggio di Moga. Siete fan nostalgici delle ambientazioni stile Giappone Feudale? Si? Bene! Siete nel posto giusto! Il villaggio dei pescatori é costantemente falcidiato da tutti i mostri che popolano l’ambientazione, stará a voi rimettere le cose a posto ma attenzione: sebbene l’inizio vi sembrerá apparentemente noioso e privo di “Sfida”, l’aver considerato le iniziali missioni in modo poco propedeutico alla modalitá di gioco ed esservi occupati superficialmente della comprensione dell’equipaggiamento e delle armi, rischia di riservarvi sgradite sorprese quando arriveranno mostri ben piú ostici.  Prendetevi quindi anche diverse ore per apprendere tutti i rudimenti per raccogliere oggetti e fabbricarne altri. Il gioco mette a disposizione sotto forma di dialoghi con PNG, tutta una serie di consigli e avvertimenti per rendervi dei grandi cacciatori. Il consiglio che vi posso dare in questa fase, é quello di esplorare bene l’area dell’Isola Deserta, iniziare a nuotare per prendere confidenza con i comandi relativi ai movimenti subacquei e cacciare quanti piú mostri potete. Attenti ai branchi!

monster_hunter_3_ultimate_02Monster-Hunter-3-Ultimate-Art-1r_Monster-Hunter-3-Ultimate_notizia

… E dello schermo Touchscreen

La feature a mio avviso piú bella di questo capitolo per Nintendo 3Ds é proprio la possibilitá di giocare con il touch screen, adibito per l’occasione ad una sorta di “Zaino virtuale” dal quale prendere vari oggetti che sono di vitale importanza durante i combattimenti. L’interfaccia del menú del touch screen é personalizzabile a seconda delle esigenze e dei gusti del giocatore, con pochi tocchi sarete in grado di selezionare un oggetto da usare durante lo scontro con un mostro, dandovi l’idea di essere davvero in una radura di fronte ad un drago altro diversi metri.

Una delle cose che mi aveva convinto poco giocando ai predecessori di questo titolo su Play Station 3 e su PSP, era proprio la dinamica dei combattimenti che, senza touch screen, costringevano il giocatore a scorrere menú anche decisamente “Pesanti”, perdendo per forza di cose il ritmo del combattimento e rischiando di vedersi inflitti colpi che contro mostri potenti potevano rivelarsi determinanti alla fine del combattimento stesso.

_-Monster-Hunter-3-Ultimate-3DS-2DS-_ monster-hunter-3-ultimate-3ds_001

Open World

Dando uno sguardo piú approfondito ai contenuti del gioco, si puó notare una classica struttura “Ad Aree”, le quale vanno a comporre l’intera ambientazione di Monster Hunter 3 Ultimate.

All’interno di queste aree, sará possibile avere un approccio di tipo “Open World”, con una graduale esplorazione dei punti di interesse, la raccolta di oggetti e combattimenti contro i mostri che compongono il bestiario del gioco. Ogni localitá presenta varie razze di mostri, ognuna delle quali dovrá essere cacciata in un particolare modo rispetto ad un’altra. Uno degli elementi piú caratteristici del gioco infatti, é la continua necessitá di “Capire” cosa occorre per cacciare un mostro piuttosto che un altro.

Il concetto di “Diversificazione” di attacchi ed equipaggiamento, é alla base del prosieguo dell’avventura in Monster Hunter 3 Ultimate. Capirete ben presto infatti, che un approccio “Brute Force” non costituisce affatto la soluzione ottimale per ottenere buoni risultati.

I mostri infatti non sono stati messi nell’ambientazione per farvi fare il bello e il cattivo tempo, riducendosi ad essere delle mere comparse mascherate da distributori automatici di pelle, ossa, corazze e quant’altro vi servirá asportare da loro a fine combattimento; questo gioco non é infatti un banale “Farming” di raccolta oggetti per abbellirre il nostro PG, i mostri sono forti, intelligenti e non avranno alcuna remora a colpirvi duro, lasciandovi esanimi in qualche palude. Io stesso ho avuto qualche difficoltá ad orientarmi e a combattere contro varie tipologie di mostri giá dalle prime  battute del gioco.

Monster-Hunter-3-Ultimate_2012_10-03-12_003 monster-hunter-tri-_bmonster-hunter-news 

Le Armi…

In Monster Hunter 3 Ultimate abbiamo due tipologie di Cacciatore: Spadaccino e Artigliere. Lo Spadaccino ha a disposizione una varietá di armamenti maggiore rispetto all’artigliere, partendo dai classici “Spada e Scudo” passando per la Spada Lunga e lo Spadone, per finire poi alla Spad-Ascia e alle lance. L’artigliere ha a disposizione armi come la balestra (leggera e pesante) e l’arco. Scegliere un’arma piuttosto che un’altra non é ovviamente una questione puramente estetica: ogni arma ha i suoi attacchi da imparare (combinazioni di tasti e tempistiche), i suoi pro e i suoi contro. Vi ricordate quando dicevo che occorre imparare bene le caratteristiche e i pattern di caccia in relazione ai vari Mostri? Ecco, questo é uno dei motivi: scegliete un’arma potente e vi ritroverete con attacchi “Lenti” da portare, vice versa un’arma meno potente avrá attacchi piú “Rapidi”. Esiste l’arma perfetta? No… Dipende da che tipo di giocatori siete. Lo Spadone é probabilmente l’arma piú potente in assoluto del gioco, ma é tremendamente lenta. Siete giocatori che amano passare ore e ore a ripetere le combinazioni per arrivarealla perfezione? Lo spadone fa al caso vostro, altrimenti prendete in considerazione altre opzioni, meno potenti ma non meno efficaci.

24658_monster-hunter-3-ultimate

… E le Armature

Il fulcro della difesa del vostro Cacciatore. Si dividono in Low Rank, High Rank e G-Rank. Le low rank sono le armature che troverete all’inizio del gioco, senza pretesa alcuna di salvarvi la buccia di fronte a mostri pericolosi. Le High Rank sono armature di livello avanzato, per confezionarle dovrete completare missioni piú complicate delle missioni base, mentre le G-Rank sono armature praticamente leggendarie; confezionarne una vuol dire aver completato missioni davvero difficili, ma vedere il vostro pg indossare una G-Rank vi dará grandissime soddisfazioni.

42844020130411190252

Concludendo…

Titolo a mio avviso godibilissimo, a patto di essere dei veri amanti del genere. La struttura di gioco dopo qualche ora passata di fronte allo schermo, inizia a diventare a mio avviso ripetitiva: occorre esplorare le zone, procurarsi vari oggetti, sistemare le armi e uccidere mostri. Non c’é altro, bisogna  semplicemente ripetere questi passaggi per avanzare nel gioco. Noioso? No, non direi proprio.. Nonostante l’assenza di una storyline vera e propria, le cose da fare sono molte e il bestiario decisamente ricco di creature belle da vedere (alcune decisamente bizzarre) e da affrontare, pregi che non fanno sentire troppo difetti che altrimenti avrebbero   reso il gioco ben poco longevo e godibile fino in fondo.

Personalmente non ho riscontrato evidenti problemi a livello di tempi di caricamento, a parte qualche lag che seppur sgradevole, non mi ha comunque fatto storcere il naso. Sono invece ben piú evidenti a mio avviso, le carenze grafiche riguardanti gli elementi poligonali dell’ambientazione: rocce, pietre, vegetazione ed elementi vari risultano comunque troppo “Stereotipati” o “Piatti”, mentre sono rimasto favorevolmente colpito dalla resa dell’acqua e degli elementi di armi e armature del personaggio; stiamo comunque parlando di un titolo che gira sui 40 frame al secondo.

Multiplayer nota dolente? Oggettivamente si: se state cercando un titolo che vi permetta un’esperienza multiplayer con giocatori connessi da tutto il mondo, non compratevi questo titolo per Nintendo 3DS, ma preferitegli la versione Wii U. Nintendo non ha infatti implementato l’accesso on line di tipo “Diretto”, ma solo la possibilitá di creare un “Party” con amici da rete locale.

In definitiva, ne consiglio l’acquisto se, come me, preferite una tipologia di gioco piú “Off Line”. Stiamo comunque parlando di una serie che ha avuto un successo straordinario nel paese del Sol Levante e, questo ultimo capitolo non é assolutamente da meno.

DrillMaster vi augura quindi buona caccia… Alla prossima!

cheshiretech

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...