Back to Gotham!

Qui DrillMaster,

come richiesto dalla cara PoisonIvy, ho deciso di indossare il costume da Pipistrello e farmi un giretto per Gotham nella notte di Natale. Perché? Perché il crimine non va mai in vacanza… E non mangia il panettone!

 I tuoi nemici plasmeranno il tuo destino

box

Batman Arkham Origins, terzo titolo della fortunatissima serie di Batrman iniziata nel 2009 con “Batman: Arkham Asylum” e proseguita con “Batman: Arkham City” nel 2011. Entrambi i precedenti episodi erano targati Rocksteady Studios, mentre questo nuovo episodio é targato Warner Bros Games Montreal. Il gioco é ovviamente multi-piattaforma e per questa recensione ho optato per la versione PC.

bao_logo_master_final_simplified

 

Squadra che vince… Si cambia!

Quando si é saputo che il terzo capitolo della saga non lo avrebbe sviluppato Rocksteady Studios, alzi la mano chi non ha avuto i brividi. É successo in passato che fortunati titoli fossero passati di mano e non avessero avuto il successo dei loro predecessori. Personalmente la scelta aveva lasciato perplesso anche me, ma quando Geoff Johns (DC Comics) aveva dichiarato di voler fare un prequel, avevo parzialmente tirato un sospiro di sollievo; la fine di Arkham City infatti, aveva lasciato scenari decisamente complicati da percorrere per chiunque avesse avuto il coraggio di fare un seguito di quello che é stato un titolo dalla trama a mio avviso avvicente e in grado di tenere il giocatore incollato allo schermo fino a dopo i titoli di coda. Questo nuovo titolo quindi, preme il tasto REWIND e ci porta alla genesi della figura dell’uomo…

1367172341-batman-arkham-origins-8batman-arkham-origins-rece-1  batman-arkham-origins-5

…Pipistrello!

Il gioco vi fa capire subito che questa avventura dinamica stealth é molto diversa da quella che eravate abituati ad interpretare nei precedenti titoli. Sono circa due anni che Bruce Wayne é diventato Batman, ma la vostra figura é ancora molto “Nebulosa”. Non siete l’eroe consolidato da anni di imprese, Gordon non é Commissario, é un sottoposto qualsiasi del corrotto Commissario Loeb. Le strade sono invase dai criminali, dilaga la corruzione, la vita di una persona vale molto poco… Ma non la vostra. Qualcuno infatti ha messo una taglia su di voi, ed é partita la caccia all’uomo e lo spirito natalizio di criminali e poliziotti corrotti é molto semplice: addobba il pipistrello di cazzotti e suonagli Jingle Bells con flauti da nove millimetri.

Batman-Arkham-Origins-Enigma-datapack-locations 14759_SFONDO_batman_arkham_origins_ora_disponibile_1 batman-arkham-origins-christmas-eve

Game? Play!

Ci piace Batman, ci piace com’é! Dopo qualche minuto di gioco, si capisce immediatamente che tutto quello che aveva funzionato nei precedenti capitoli, é stato essenzialmente mantenuto. L’ambientazione é sensibilmente piú grande di quella del precedente capitolo, con i tipici tratti Sand Box per esplorare e trovare elementi. L’esplorazione é completamente permessa, ed é stata introdotta anche la possibilita di utilizzare il Batwing per andare rapidamente da un punto all’altro della cittá. Ovviamente, potrete planare, appendervi ai palazzi, lanciarvi dagli edifici e tutto quello che era possibile fare nei precedenti titoli. Alla storyline principale, si affianca come nei precedenti episodi, tutta una fitta rete di obiettivi che, se portati a termine, vi serviranno per acquisire esperienza. Non sottovalutateli, sono importanti e vi permetteranno di sfruttare al massimo la modalitá detective, che vi consentirá di raccogliere indizi in merito a dei casi, perché…

?????????????????????????????????? batman-arkham-origins-xbox-360--batman-arkham-origins--x360-34435 bane-reward-arkham-origins

 

…Alla Bat Caverna tu andrai e il vecchio Alfred troverai.

La Bat Caverna é la vera novitá di questo nuovo titolo della serie, é a tutti gli effetti la base del vostro gioco. É completamente esplorabile, potrete interagire con Alfred, provare le mosse in palestra e poi godervi l’evoluzione della modalitá detective: tutto quello che raccogliete potrete rielaborarlo sul Bat Computer, ricostruire come sono andate le cose e provare a trovare il colpevole. Le ricostruzioni video sono davvero ben fatte. Alla Bat Caverna sará anche possibile indossare le varie tute che il gioco vi mette a disposizione e, in generale, passare qualche tempo lontano dalla frenesia dell’azione in cittá, dove sará decisamente utile muoversi con una certa padronanza delle combo e dell’utilizzo dei vari gadget che vi vengono messi a disposizione. Occhio alla criminalita che…

255908-ArkhamOrigins 1365580122-10 Batman-Arkham-Origins-Art-1

…A gambe (non) se la da

Se pensate che l’approccio al combattimento sia rimasto invariato, resterete sorpresi: sebbene la meccanica dei combattimenti sia rimasta pressoché invariata, i nemici sono molto piú vari e la difficoltá dei combattimenti é aumentata sensibilmente. Dovrete combattere in modo vario, perché la AI fará lo stesso. Premere sempre gli stessi pulsanti a caso non vi porterá da nessuna parte. Il consiglio che vi do, é quello di impratichirvi bene alla Bat Caverna e traslare poi in cittá tutte le varie meccaniche, completandole con i gadget che via via saranno disponibili. Anche in questo titolo é molto importante una buona propensione alla modalita Stealth: buttarsi a testa bassa contro dieci nemici, vi fará magari impennare le statistiche dei punti esperienza, ma non é sempre il miglior modo per cavarsi dai guai. La padronanza della “Contromossa” é vitale: la filosofia migliore, in titoli come questo, é sempre quella di imparare a non prendere prima di tutto colpi pesanti, poi si potrá pensare a fare serie di combo e tutto il resto. Ricordatevi che non siete piú nei precedenti titoli, dove avevate a che fare con criminalacci scappati da un manicomio o da gruppetti di esaltati che solo ogni tanto erano armati con fucili; certi criminali ci sono ancora, ma contro di voi avete anche tutta la Polizia corrotta che non vede l’ora di fare il “Tiro al Pipistrello” per il cenone della vigilia.

batman-arkham-origins-jezebel-plaza ArkhamCityOriginsBlackMask batman-arkham-origins-38

Splash? Damage!

Se vi state chiedendo cos’é, é la game company che ha curato la modalitá multi-player di questo titolo. Giocare on line a questo gioco é molto semplice: otto giocatori, tre squadre. Due giocatori muoveranno Batman e Robin, i restanti avranno due squadre da tre, comandate da Joker e Bane. La modalitá prende il nome di “Predatore  Invisibile On Line” Se siete i due eroi, dovrete sfruttare l’ambientazione per mandare al tappeto i nemici a fin quando non si ritireranno con la barra dell’intimidazione piena. Se siete nella squadra dei criminali, dovrete giocare per il controllo del territorio e spararvi addosso come se non ci fosse un domani, per far esaurire a eroi e nemici avversari, il numero di respawn che hanno a disposizione. L’ho trovata molto divertente come modalitá, a patto che ci si trovi a giocare con persone con un po’ di buon senso, poiché la mappa é la cittá in cui vi muovete nella modalitá off line, peró con soltanto otto giocatori a popolarla. Se non ci si mette d’accordo e ci si danno dei limiti al “Dove andare”, si rischia di far durare le partite per molto tempo a causa di quello che si impiega negli spostamenti. State quindi sempre attenti a sfruttare questa modalitá in modo tale da essere sempre tutti ragionevolmente “Vicini”, altrimenti il rischio che il calo di ritmo la faccia diventare noiosa, é sempre dietro l’angolo…

eurogamer-6bnmxs òùòðÏÀ£º°¢¸ÊÆðÔ´ batman-arkham-origins-wallpaper-hd-001

…Grafico!

il livello grafico dell’ambientazione é davvero particolare, nevica sempre e la cittá é invasa dalle luci di Natale. É un aspetto molto originale, che contribuisce a creare atmosfera. Come i precedenti titoli, Batman e i nemici principali sono realizzati molto bene, mentre le semplici comparse hanno complessivamente qualche difetto. La grafica non sembra avere particolari incertezze, anche perché il motore grafico é l’Unreal Engine 3 giá utilizzato nei precedenti capitoli della serie. Il livello dei dialoghi é molto buono sia sulla versione inglese che ho provato, sia nella controparte italiana che ho valutato sulla base di qualche gameplay. Le colonne sonore sono belle e si fondono molto bene con lo scenario e le fasi di gioco. Se proverete questo titolo in versione PC, con una scheda vidio Nvidia lo apprezzerete molto di piú: la tecnologia PhysX, ormai molto conosciuta, innalza ulteriormente il livello grafico a livello particellare e di effetti come la neve stessa e il fumo.

1374182877-copperhead 13234d1380993251-batman-arkham-origins-theme-download-main-image batman_arkham_origins__screenshot0121

Stop!

Se avete giocato ai titoli precedenti, non lasciatevi scappare questo Origins. La trama é coinvolgente, la storia é bella da giocare e le novitá introdotte riescono a dare quel qualcosa in piú che non toglie nulla alle precedenti realizzazioni, andando allo stesso tempo a rifinire alcuni dettagli importanti. Ovviamente, come tutti i giochi, non mancano le dolenti note: é un gioco afflitto da molti bug, in parte fixati da patch di Warner Bros Games, in parte purtroppo non corretti. Non sembrano esserci future patch atte a risolvere altri problemi. Sul fronte DLC invece, i giocatori non resteranno di certo delusi: ci sono DLC riguardanti le espansioni della storyline, DLC che aggiungono costumi e tanto materiale ancora in arrivo. Cosa aspettate allora? Su la maschera, quest’anno Babbo Natale arriva col Batwing!

..Qui Drillmaster, sono sopravvissuto all’ennesima caccia all’uomo, ma mi sono scivolate le chiavi della Batmobile in un tombino. Qualcuno puó darmi un passaggio?

cheshiretech

Annunci

6 thoughts on “Back to Gotham!

    1. Purtroppo non posso darti torto…

      Le patch correttive sono ormai la normalitá, ci sta che il gioco esca con qualche bug, ma senza peró esagerare. Emblematico per questo titolo, il bug durante lo scontro con Killer Croc che ti costringe a riavviare il combattimento.

      La cosa che piú lascia perplessi é la dichiarazione della casa produttrice, di non voler piú rilasciare patch correttiva ma di volersi concentrare solo sui DLC.

      1. Beh è normale che i giochi abbiano dei bug, il problema è che alcuni ne hanno talmente tante da far passare la voglia. Sempre più spesso le patch correttive correggono poco (creando anche nuovi bug) e le case si fermano dopo qualche patch per puntare ai DLC.

        A me non lascia tanto perplesso, le patch sono gratuite, i DLC sono a pagamento, e le case puntano a far pagare le cose 😀

  1. Sono d’accordo con te…

    Il problema é che puoi fare anche venti DLC, ma se il gioco di base fa passare la voglia alla gente, i DLC non li vendi. Sempre piú persone ormai aspettano le Game of The Year Edition, in questo modo prendono gioco e DLC ad un prezzo irrisorio.

    Parlare di patch purtroppo rischia di aprire un vaso di Pandora senza fine. Ci sono giochi come Skyrim, in cui le patch non ufficiali sono nettamente migliori delle patch della casa produttrice..

    1. Si, ma la stragrande maggioranza continua a comprare i DLC, è per quello che non perdono tempo a fare le patch.
      Purtroppo è un problema che sta alla base, se pensassero meno alla commercializzazione, ridurrebbero al minimo i bug fin da prima del lancio del gioco base.

      1. Guarda, ti invito ad andare in FanZone a leggere l’intervista di AngrySea.

        Credo che vi troviate d’accordo su molti punti in merito a DLC, patch e quant’altro =)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...