Stregatto VS RAT 7 M.M.O.

Ciao ragazzi, qui DrillMaster! Mi scuso per la prolungata assenza ma lo Stregatto era sparito e ho dovuto attraversare mezzo mondo per andarlo a recuperare… Se vi state chiedendo dove fosse finito, dovete sapere che quel buontempone di un felino sorridente aveva stanato un topo nei meandri di Dunwall, la cittá che fa da sfondo a Dishonored in cui eravamo tornati per completare i DLC. Sfortunatamente non era un topo qualsiasi, era di una specie particolare… Lo abbiamo catturato e analizzato.. Venite con noi!

saimmo7s3

SONY DSC

Rat Packaging!

La confezione nella quale io e lo Stregatto siamo riusciti a catturare il RAT 7 M.M.O. é decisamente molto bella, look hi-tech e grande impatto scenico. Una volta aperta, l’effetto migliora ulteriormente; oltre al mouse e alle brochure di rito, troviamo infatti una confezione con tutte le parti intercambiabili del mouse, e il contenitore dei pesi. Il piccolo manuale di istruzioni dovrebbe essere piú che sufficiente per permettervi di capire come si sostituiscono le parti del mouse e come si aumentano e diminuiscono i pesi. Noterete che all’interno della confezione non é presente alcun supporto fisico contenente i driver/software. Non preoccupatevi, sará sufficiente collegarsi al sito del costruttore, per ottenere tutto quello che vi serve.


DSC_0015 DSC_0011 cyborg_rat7mmo_parts

Rat Look!

Appena preso in mano il mouse, la prima sensazione che trasmette é quella di grande robustezza. Il telaio in monoscocca di alluminio pressofuso, per l’occasione verniciato di arancione (é possibile averlo anche in altri colori), é una soluzione progettuale davvero accattivante. Il filo é rivestito in treccia nera e arancione e il connettore USB é placcato oro. I piedini sono di PTFE, in tutto abbiamo 13 tasti completamente programmabili, in grado di fornirci in tutto 78 macro. Il peso é di circa 150 grammi senza i pesi inseriti, con zavorra variabile da zero a 30 grammi, grazie a cinque pesi da 6 grammi l’uno. I tasti SX e DX sono retroilluminati a led RGB, abbiamo la classica rotella di scrolling tra i due tasti e la rotella di scrolling ausiliaria anch’essa programmabile. I tasti dedicati a specifiche funzioni sono il tasto “Cyborg mode”, il famoso tasto “5D” a forma di mirino sul poggia-pollice, con cinque funzioni in una, il tasto “Shift” presente sul poggia-mignolo che ci permette di fatto di duplicare le funzionalitá dei tasti programmabili.

mmo7-main

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Vicino alla rotella di scrolling principale, troviamo il tasto DPI, il quale ci permette di impostare quattro livelli di risoluzione impostati via software e i due tasti color arancio che costituiscono il cosiddetto “Action Lock”. Questi due tasti non sono di fatto programmabili e una volta azionati, il cambiamento del colore del led sotto al tasto SX e DX ci informa del passaggio in modalitá “Action Lock” dei rispettivi pulsanti. Questa funzione é importante laddove le situazioni di gioco richiedano un perenne “Martellare” di tasto SX e DX.

MMO


mmo7e

Software & Setting

Una volta collegato il connettore USB al PC, il mouse viene riconosciuto e, per un utilizzo prettamente “Daily”, il lavoro da fare é finito. Ovviamente, se avete comprato un mouse del genere, vi interesserá andare oltre e quindi recatevi immediatamente sul sito del produttore e scaricate il driver piú aggiornato e il software che vi permetterá di effettuare tutte le relative parametrizzazioni del mouse. Installate prima i driver e poi lo “Smart Technology Programming Software”. Fatto tutto? Bene, diamogli un’occhiata.

Il software é molto intuitivo e sfrutta una GUI molto accattivante, con un piccolo tutorial sommario per guidarvi tra le quattro sezioni di cui é composto il software. La prima sezione é soltanto una schermata di avvio e presentazione, mentre le altre tre sono il fulcro della programmazione del dispositivo:

Settings: contiene tre sotto-sezioni per permettervi di regolare tutte le varie impostazioni (DPI – Precisione Mira e Illuminazione).

Cyborg-MMO7-Software-2

Programming: la sezione che vi permetterá di settare la personalizzazione dei profili e delle macro.

mmo7software

In questo screen-shot potete vedere il profilo associato a League of Legends e le relative funzioni assegnate ai tasti, mentre nell’immagine successiva potrete notare come la situazione cambi quando si carica il profilo di un altro videogioco, come ad esempio Guild Wars.

cyborg_rat7mmo_software

A questo proposito, va detto che il Rat M.M.O. 7 non é provvisto di memoria interna per il salvataggio dei profili, che andranno pertanto creati e salvati sull’hard disk della vostra macchina. Ricordatevi quindi di caricare il profilo relativo al videogame prima di avviarlo, e nel caso dobbiate utilizzare il mouse su una macchina non vostra, premunitevi di pen drive con relativi profili memorizzati, altrimenti rischierete di rimanere senza le vostre impostazioni preferite.

Se non avete dimestichezza con questo tipo di impostazioni o per qualsiasi motivo non avete avuto il tempo di creare un profilo personalizzato per un determinato gioco, non preoccupatevi: il sito del produttore infatti, vi mette a disposizione una grande quantitá di profili pronti per essere utilizzati. Non saranno mai come un profilo studiato ad hoc e messo a punto secondo le vostre esigenze di gamer, ma meglio di niente sicuramente. Se siete fanatici dei Massive Multiplayer On Line, la casa madre mette a disposizione un plugin pensato per World of Warcraft.

cyborg_wow_addon_3

Specifiche Tecniche e Testing

Il DPI Range del Rat M.M.O. 7 va da 25 a 6400 DPI con un’accelerazione dichiarata dal costruttore di 50G. Il polling rate arriva fino a 1000Hz con un Tracking Speed di circa 6m/sec. Il sensore ottico é il Philips “Twin Eye”, amato ma allo stesso tempo odiato da schiere di videogiocatori per la sua tendenza ad essere afflitto da vari bug e ritardi di risposta. Ho potuto notare mio malgrado, che il “Twin Eye” sembra essere messo in crisi dalle parti colorate dei tappetini. Finché il tappetino é nero non ci sono praticamente problemi, mentre non appena si va su parti grafiche, il sensore tende ad andare seriamente in crisi. Ho provato il mouse con tre tappetini diversi, ovvero: Roccat Alumic, Razer Vespula e Razer Goliathus Extended Edition. Le parti blu del Roccat Alumic e le parti verdi del Razer Goliathus, a tratti sembrerebbero creare problemi al sensore.

Ho testato il mouse con la saga di Batman, specialmente “Batman: Arkham City” e non ho avuto il minimo problema a livello di gameplay. Ho eseguito alcuni test anche su World of Warcraft, per testare anche il relativo plugin fornito dalla casa costruttrice e l’ho trovato funzionale e comodo, anche se alcuni potranno avere “Bad Feeling” a proposito della rotella di scrolling a “Scatto” e, soprattutto, del pulsante “Cyborg Mode”, davvero in una posizione infelice.

La mia configurazione di gaming a triplo monitor mi ha permesso di testare il mouse a 6400 DPI senza alcun problema e ne sono rimasto soddisfatto. La questione relativa all’assenza della memoria interna del mouse, rende peró piú “Macchinoso” il caricamento dei profili.

1332436865-mmo7

Rat End!

Senza dubbio un ottimo mouse, tuttavia non mi sento di consigliarlo a tutti. L’elevata personalizzazione puó agevolare da una parte ma non accontentare qualcuno dall’altra. Il sensore ottico ha oggettivi problemi, la mancanza di memoria interna é un elemento da non sottovalutare, anche perché gli altri mouse di pari fascia sul mercato e di altre marche, sono dotati da tempo di memoria flash. Nonostante questo, il Rat 7 M.MO. resta un ottimo prodotto, robusto e molto bello da vedere. Il mio consiglio é quello di provarlo prima di acquistarlo, capire soprattutto se riuscite a “Cucirlo addosso” al vostro modo di giocare e al vostro modo di impugnare il mouse. L’elevata capacitá di personalizzazione permette di girare intorno a problemi come la dimensione della mano e all’impugnatura, ma sono indubbiamente presenti difetti a livello di “DNA” che potrebbero sconsigliarne l’acquisto. A paritá di mouse “A filo”, il Rat M.M.O. 7 senza la zavorra inseribile é sensibilmente piú “Pesante” di altri, anche se é possibile “Limare” qualcosina togliendo l’attrezzo avvitato nell’alloggiamento dei pesi. Se il fattore estetico vi porta comunque a voler acquistare questo dispositivo, vi ritroverete comunque in mano un ottimo prodotto. Se siete fan dei titoli FPS, non preoccupatevi: il Rat 7 M.M.O. é dotato di “Tasto Sniper”, con riduzione temporanea della risoluzione (impostabile via software), attraverso la pressione del tasto “5D”.

Vi sentite degli Untori? Impugnate questo Rat e spargete la peste negli MMO! Prometto di tenere a bada lo Stregatto e fare in modo che non gli corra dietro!

Se avete delle domande tecniche, volete semplicemente scambiare due parole o scrivere allo Stregatto, oltre ovviamente ai commenti sotto all’articolo potete inviare i vostri messaggi a

bannerinomail

cheshiretech

Annunci

2 thoughts on “Stregatto VS RAT 7 M.M.O.

    1. É un problema purtroppo comune a quel tipo di sensore… Non é un niente di davvero compromettente, ci sono gamers che non cambierebbero il RAT con nulla al mondo, ma comunque é un problema che va segnalato… =)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...